In questi ultimi anni Manfredi Catella, amministratore delegato di Hines Italia Sgr ha reso Milano una città più competitiva e capace di reggere il confronto con i più grandi colossi europei. Con uno straordinario progetto avveniristico e dalle dimensioni eclatanti, Manfredi Catella ha investito quasi due miliardi e mezzo di euro in un progetto di portata internazionale. Porta Nuova.  I risultati economici che ha raggiunto già in fase di progettazione ed ancora di più in corso d’opera sono stati eclatanti.

Le previsioni

Le previsioni e le scadenze delle singole aree di Porta Nuova, finora, sono state rispettate e mantenute.  Non poteva essere altrimenti, visto che Porta Nova è il simbolo dei cambiamenti di Milano che diventa tecnologica ed internazionale. Ma ancora nuove sfide si prospettano per Porta Nuova e per il suo ideatore Manfredi Catella. La scadenza di Expo 2015 è ormai vicina e l’argomento del patrimonio immobiliare italiano è stato dettagliatamente trattato all’ultimo allestimento di Eire Expo Italia Real Estate del 4 e 6 giugno, alla Fieramilanocity, dove si sono incontrati tutti i più alti rappresentanti della comunità immobiliare italiana per fare il punto della situazione. Durante l‘incontro dal titolo «L’attrattività di Milano nel mondo», organizzato da Bnp Paribas Real Estate  e del country manager per l’Italia di Bnp Paribas Real Estate, Cesare Ferrero. si è avuta la presenza anche del Commissario unico di Expo 2015, Giuseppe Sala, nonchè del vicesindaco e assessore all’Urbanistica, Ada Lucia De Cesaris.

L’impegno di Manfredi Catella

Dopo estenuanti fatiche e difficoltà pratiche ed ideologiche, Manfredi Catella ha voluto fortemente ribadire il suo impegno a rispettare i tempi. Nonostante la recessione economica e gli inevitabili sprechi, con la collaborazione delle istituzioni pubbliche e delle imprese partecipanti al progetto, è ancora possibile in Italia una reale crescita ed un vero sviluppo dei progetti di elevato spessore  e di grandi ambizioni come il Porta Nuova. Ecco perché è importante raccogliere la sfida  di puntare tutto sul patrimonio immobiliare del Paese, la nostra materia prima più importante, la nostra più concreta ricchezza che potrà portare solo ad un sicuro sviluppo economico.

Fonti

Programmi a lungo termine

E l’obiettivo di Manfredi Catella è proprio quello di risparmiare il suolo libero esistente, sfruttando solo ciò che già esiste, anche se è stato superato dai tempi per vetustà o abbandono. La vera idea è rigenerare e riqualificare. In quest’ottica diventa urgente recuperare tutti gli immobili abbandonati e riqualificare le aree dismesse. Ed a questo punto lo scettro passa alle amministrazioni pubbliche. Sta anche a loro garantire il rispetto dei tempi. Alla loro capacità di  venire incontro alle esigenze degli operatori  immobiliari come Hines Italia Sgr che lavora soprattutto al servizio e nell’interesse della comunità.

L’obiettivo di Hines Italia coincide allora con quello degli altri operatori immobiliari italiani presenti ad Eire ed è quello di convogliare la maggiore ricchezza possibile nel nostro Paese, invogliando gli investitori stranieri nella direzione del “mattone italiano”.