L’Asset management è una realtà economica di stampo statunitense che sta avendo recentemente un successo sempre maggiore anche sul suolo italiano.

Tale campo delle discipline economiche riguarda il monitoraggio nonché la gestione di beni, sia materiali che immateriali (come ad esempio la proprietà intellettuale); in sostanza, esso consiste nell’applicazione delle tecniche di management al mantenimentodisposizione ed ottimizzazione delle risorse legate al possesso di un bene. Attraverso un ricorso a tale ottimizzazione, si può ottenere il più grande ritorno economico possibile dal proprio bene ed allo stesso tempo perseguire l’obiettivo di fornire un miglior servizio ai propri clienti; se il primo risultato può essere evidente nel mantenimento di una proprietà con grandi costi produttivi come un’industria, il secondo fattore può invece essere apprezzato nel settore dei trasporti o delle infrastrutture.

L’asset management può riguardare molteplici ambiti: dal già citato campo delle infrastrutture (nel quale si combinano conoscenze tecniche di vari ambiti, quali economia, ingegneria, finanza, ecc.) a quello finanziario (in particolar modo, di investimenti) o d’impresa. Proprio in seguito sia al costante progresso tecnologico che alle continue e più penetranti novelle normative, le imprese hanno un costante bisogno di monitorare e gestire al meglio le conseugenze in termini di spesa che comporta adeguare i propri patrimoni a tale mutevole realtà.

Così l’asset management sta gradualmente diventando una realtà fondamentale nell’economia mondiale, grazie anche a numerose società che hanno saputo sfruttare tale crescente trend per consolidare la propria posizione sul mercato. Le più grandi società operative in Italia sono perlopiù multinazionali di origine statunitense o quantomeno straniera, tra cui si possono citare la francese BNP Paribas Investment PartnersErnst&Young e Swiss&Global Asset Management.

Società fonamentale nella realtà del real estate management e recentemente sotto le luci della ribalta è Hines, guidata in Italia dall’amministratore delegato Manfredi Catella. Avendo gestito più di 800 proprietà per più di 24 milioni di metri quadri, si prospetta come un protagonista di spicco presente e futuro del mondo dell’assetmanagement italiano.